Oggi parliamo di uno dei temi relativi al settore immobiliare tra i più frequenti, ovvero svendere un appartamento.

Cerchiamo di capire che cosa vuol dire veramente svendere e se effettivamente esiste la svendita nel settore immobiliare di che cosa si tratta.

Cosa vuol dire svendere casa

Svendere vuol dire vendere al di sotto del quello che è il prezzo del mercato.

Dobbiamo stare attenti a capire se effettivamente stiamo svendendo. Se vendiamo sottocosto è un discorso, ma sottocosto a dispetto del costo attuale dell’appartamento dal momento che lo mettiamo in vendita, questo è molto importante da tenere ben presente.

È chiaro che se parliamo invece del prezzo da me desiderato a dispetto del reale valore di mercato non possiamo considerarla una svendita, ma un deprezzamento rispetto a quelle che sono le nostre aspettative ma che è incongruo rispetto alle richieste di mercato.

Il famoso discorso posso aspettare che spesso è legato al non voglio svendere bisogna prenderlo con le pinze: il tempo, infatti, non è nostro alleato e un appartamento che resta in vendita per moltissimi mesi non è più affascinante come uno listato da poco tempo, bisogna tenere presente questa problematica.

Si rischia di vendere a un prezzo diverso rispetto a quello che potevamo ottenere.

Quando si svende realmente? Quando ci sono problematiche importanti o conclamate necessità: per esempio quando è necessario ottenere una grossa somma come liquidità in maniera molto rapida per problematiche da risolvere

La svendita è psicologica

Il concetto di svendita è puramente psicologico: non esiste in realtà se non nella testa di alcuni venditori.

Vi dirò di più: potrebbe nascondere anche la celata volontà di non vendere del tutto, magari per problemi con mogli o eredi o semplicemente perché si fanno paragoni di valore con appartamenti simili.

Ve lo ribadisco vendere coerentemente al momento di mercato non è mai svendere e soprattutto se si vende per ricomprare, tutto sommato in qualsiasi momento noi vendiamo che sia di rialzo o depressione di mercato, non ci sono grossi cambi.

La svendita di per se è molto rara: vendere a prezzo di mercato contestuale non può essere considerata svendita e se proprio non siete intenzionati a scendere al prezzo che il mercato in quel momento offre meglio non mettere in vendita.